PILATES PER IL MAL DI SCHIENA

Pilates per il mal di schiena:   Quale aiuto può offrire il metodo Pilates?


Il mal di schiena potrebbe essere considerato il male del secolo, vista la sua diffusione quasi epidemica: esso rappresenta una delle cause più frequenti di assenza dal lavoro, ogni anno ventisei milioni di giornate lavorative sono perse a causa sua; da una statistica americana il 93% degli individui hanno sofferto, soffrono o soffriranno alla schiena; il 30% dei bambini dai sette ai diciassette anni si lamentano di mal di schiena; il costo delle cure e delle perdite in termini di produzione ammonta a miliardi di dollari all'anno, in Francia rappresenta la terza spesa in ordine d'importanza della Sanità.
Le cifre sono eloquenti: il mal di schiena avvelena la vita delle persone che siano sedentarie o sportive, la vita normale viene debilitata, le solite attività compromesse e spesso si è obbligati a ricorrere a farmaci per alleviare il dolore.
 
Gli esercizi del metodo Pilates possono aiutarti in diversi modi a proteggere la schiena da lesioni e sofferenze. La maggior parte dei più comuni problemi della schiena sono dovuti alla debolezza dei suoi muscoli di sostegno e a una postura errata. Il metodo Pilates si prefigge di rinforzare questi muscoli e di correggere la postura. Gli esercizi sono dolci e danno luogo ad un miglioramento graduale ma costante.

La colonna vertebrale deve assicurare delle funzioni essenziali: essere nello stesso tempo solida e mobile.
Tutto l'insieme (ossa, dischi intervertebrali, legamenti, muscolatura di sostegno) deve funzionare in maniera perfettamente coordinata e questo è possibile tramite il Sistema Tonico Posturale.
 
Nel momento in cui un elemento di questo sistema è alterato, si installa uno squilibrio.
Lo squilibrio posturale è generatore di tensioni sulla colonna che, a lungo andare, determinano l'apparizione dei dolori, delle rigidità e partecipano all'instaurarsi dell'artrosi.

Il metodo Pilates serve anche a migliorare la flessibilità, fattore importante per il benessere della colonna vertebrale. Gli esercizi sono concepiti in modo tale da ridurre le tensioni concentrate nei muscoli e da rendere più mobile la schiena (e di conseguenza tutte le articolazioni).

Gli esercizi da fare per il mal di schiena si concentrano su quattro zone principali:

  • Il collo e le spalle. Questa zona è soggetta a tensioni, rigidità e mancanza di mobilità. Gli esercizi pilates la sbloccano, rendendola più libera e sciolta, riducendo le tensioni muscolari accumulate e migliorando la postura.

  • Colonna vertebrale dorsale. La parte centrale della schiena è spesso la più rigida, e tale rigidità può non solo esporla più facilmente ad affaticamento e sofferenze, ma può anche ridurre drasticamente la respirazione e peggiorare la postura.

  • Zona lombare. Questo è il punto in cui spesso si sviluppa il mal di schiena. E' la parte della colonna vertebrale più caricata, dato che sostiene tutto il dorso, ed è la più danneggiata da una eventuale postura scorretta. La mancanza di flessibilità è un'altra delle possibili cause di lesioni.

  • Muscoli addominali. Sebbene non facciano parte della schiena, i muscoli addominali sono di primaria importanza per il suo benessere. Devono essere forti e ben tonificati per sostenere una postura giusta e per mantenere la forza e la flessibilità della schiena.

Quando si sceglie il metodo Pilates per la cura e la prevenzione del mal di schiena è opportuno rivolgersi a studi specializzati con insegnanti qualificati. (Cerca Pilates Studio)
Uno studio Pilates è un ambiente dove l'istruttore guida la persona nella realizzazione degli esercizi a corpo libero o con l'utilizzo delle macchine specifiche.  Ad ogni persona viene fatto un programma personalizzato: la persona qualificata a insegnare il metodo Pilates ha una grande responsabilità e cioè, sapere fino a che punto gli esercizi sono indicati per i diversi soggetti; scegliere il programma adatto alla persona e capire quando è necessaria la consulenza di medici specializzati.
Le certificazioni più serie richiedono almeno un anno di preparazione, con prerequisiti per l'ammissione al corso. L'osservazione, la pratica e gli esami scritti e orali completano la formazione teorica. Corsi annuali di aggiornamento garantiscono qualità e serietà dell'insegnante.

sissel
balanced body
jpilates
rehatech
© GENESI S.r.l. - 2018 p.iva 03739670267

Powered by Projectmoon