PILATES PER CORRIDORI

Iscriversi a un corso di pilates può essere una buona idea per un runner?
 
Certo, a patto però che sia un corso di pilates vero e non di quelli “farlocchi”, come ahimè ultimamente vedo in alcune palestre.
 
E ancor meglio se fatto con le macchine pilates originali! Con questo vorrei aprire una piccola polemica: il pilates è ormai diventato una moda a livello mondiale e i corsi nascono come funghi; molti centri e molte palestre, per ovvi motivi di marketing, definiscono di pilates anche i corsi di ginnastica generale che di quella metodica hanno davvero poco.
 
Il vero pilates è quello fatto con le macchine ideate da Joseph Pilates nel secolo scorso, dotate di molle e tiranti che permettono di eseguire movimenti di bonificazione con la massima ampiezza.
 
La caratteristica del pilates è che si concentra fondamentalmente sulla parte centrale del corpo. In pratica sono due gli elementi essenziali nell’esecuzione degli esercizi: la respirazione e il controllo della postura.
 
Gli esercizi di pilates consentono di allenare la flessibilità, la forza muscolare, l’equilibrio e, appunto, la corretta postura. 

Per questo motivo può risultare molto utile ai corridori    

 
Intervista all’istruttore Pilates
 
Qual è il tuo background e stile di insegnamento?
Ho insegnato per 20 anni Pilates a tutti i livelli dal mat di base fino a curare infortuni  agli atleti, adolescenti, madri, celebrità e altri insegnanti di Pilates. Sono un' insegnante certificata Pilates Trainer, Personal Trainer e Master Reiki , quindi ho sia un approccio di allenamento molto occidentale, nonché un approccio più orientale di guarigione energetica. Credo che la forma fisica dovrebbe aiutarci nella nostra vita quotidiana in modo che possiamo fare quello che ci piace senza preoccuparsi del dolore o delle lesioni. Al momento insegno Pilates & Fitness nei Caraibi, presso l'esclusivo COMO Shambhala Spa a Parrot Cay , dove "Strength Without Struggle" è il mio mantra!
Puoi fornirci una breve descrizione di come e perché il Pilates può aiutare i corridori?
La corsa è un'attività ad alto impatto che pone l'accento sulla parte inferiore della schiena e sulle articolazioni inferiori. Qualsiasi squilibrio nell'uso muscolare delle gambe e delle anche può causare dolore e lesioni a un corridore, in particolare del ginocchio e dell'anca. I corridori tendono ad avere muscoli del polpaccio, quadricipiti e flessori dell'anca molto forti. Il Pilates aiuta a rafforzare i muscoli posteriori della coscia, l’interno cosce, e i glutei per togliere pressione alla parte anteriore e laterale della gamba, conducendo ad un migliore allineamento e meno possibilità di lesioni
Sapendo che è fondamentale avere il Core, la schiena, i fianchi, ed i muscoli pelvici forti, quali sono i migliori esercizi Pilates che i corridori possono fare per rafforzare questi muscoli?
Bridging è grande, soprattutto se hai la certezza di tenere il ginocchio in linea con l'anca e la caviglia durante l'esercizio. Utilizzando una piccola palla tra le ginocchia si può contribuire a mantenere le cosce attive.
Swimming rafforza gli estensori della schiena, i fianchi / glutei, i polpacci e gli addominali. Si tratta di un esercizio incredibile!
Side kicks è un esercizio molto difficile. Detto questo, si ottiene una gamma completa di flessione dell'anca e l'estensione che lo rende utile per l'esecuzione.
full Roll-up , è un esercizio di flessione, serve per allungare la colonna vertebrale mentre si lavora in modo sequenziale attraverso gli addominali. E' un esercizio perfetto per gli addominali.
 
C'è un esercizio Pilates che funziona per la maggior parte dei muscoli sopra menzionati, se non tutti?
La cosa grandiosa degli esercizi di Pilates è che lavorano tutti i muscoli contemporaneamente. Di quelli che ho citato, lo Swimming è probabilmente il più utile per i corridori, soprattutto perché è in estensione del tronco.
Quante volte si suggerisce a un corridore di fare Pilates,  combinato al proprio allenamento?
Due o tre volte a settimana per 30-60 minuti sarebbe ottimo, ma anche una volta a settimana funziona.
C'è qualcuno, o più, esercizi pilates che potrebbero essere uno stiramento ideale per un corridore piuttosto che un movimento di forza?
Realisticamente la maggior parte degli esercizi di Pilates coinvolgono sia l'allungamento che la forza. Se i vostri muscoli posteriori della coscia non sono forti come i quadricipiti, quindi qualsiasi esercizio intensive al bicipite femorale dovrebbe essere anche un allungamento del quadricipide e viceversa. In generale penso che i corridori tendono a concentrarsi troppo sullo stretching dei loro muscoli posteriori della coscia e non abbastanza sullo stretching dei quadricipidi, dei flessori dell'anca e IT Bands. Il roller , se pur doloroso, a volte, è un ottimo modo per liberare queste aree.
Il Pilates deve essere fatto prima o dopo una corsa?
L’ideale sarebbe fare Pilates dopo la corsa in modo che i muscoli sono caldi È possibile utilizzare il roller sia prima che dopo.
Quali altri esercizi  Pilates si consigliano ai corridori?
The 100 e la Serie addominali (single leg stretch, double leg stretch, scissor, double leg lower/lift, e criss-cross) per la respirazione e la forza addominale.

Fonti: healthandrunning.com 

sissel
balanced body
jpilates
rehatech
© GENESI S.r.l. - 2018 p.iva 03739670267

Powered by Projectmoon